Una ricaricard ti cambia la vita…

Il biondo offre innumerevoli possibilità, una di queste è quella di essere sovente scambiata per una ragazza dell’Est… Diciamo che una mora può tranquillamente permettersi di aspettare che il semaforo diventi verde senza incappare nel latin lover canuto di turno…ormai ci ho fatto quasi il callo e fatta una ragione: ferma in piedi davanti ad un palo non ci posso stare.
Comunque quando oggi ero fuori dal centro commerciale, aspettando mia madre che facesse la spesa e l’ho visto arrivare, mi sono detta perché no? Vuoi la rumena? E rumena sia…
Ecco sommariamente, care amiche, il dialogo di un uomo con una che lui crede essere rumena:
Lui: ciao, che fai qui tutta sola?
Io: scusare me no parlo italia
Lui: e secondo te perché son venuto subito qui? Si vede subito che sei straniera, sicuramente rumena, io me ne intendo ( son contenta di aver speso 600 euro per questo piumino, son soddisfazioni eh)
Io: tu no volere ragasa italia?
Lui: io, ma che scherzi? Io sono abituato bene, manco le guardo da lontano quelle, so rozze e cafone, non si tengono per niente, mica faccio l’antiquario io… Voi sì che siete delle vere signore. ( ha parlato il sexy lord col cellulare attaccato alla cintola e la camicia con la panza di fuori).
Io: no tu tropo buono, io no meritare
Lui: no bella tu meriti eccome, io sono pieno di soldi, ci ho il bmw e la villa, se vieni con me ti faccio sentire una regina, dai sali in macchina che andiamo a bere qualcosa.
Io: no poso ora io badante signora ( indicando mia madre al di là del vetro, scusa mamma, ti ho dovuto sacrificare per il bene dell’umanità)
Lui: e portati pure la vecchia, che problema c’è, la facciamo dormire sul divano. Mentre lo dice e siamo girati a guardare mia madre, lei si accorge e non capendo, fa ciao con la manina.. se sapesse che la sto crudelmente barattando per un post, mi ammazza!
Io: no dami tuo numero, io te chiamare
Lui: ma va là, pago io … ecco tieni, che telefono hai? E tira fuori una sventagliata di ricaricard da 10 euro di tutti i gestori …si però poi tu mi ringrazi come si deve, sai fare bene quel ballo col palo? ( per dieci euro di ricarica mi devo pure lussare una spalla, al massimo ti accenno qualche passo di tip tap..)
Io: o certo io brava fare capriole atacata…
Lui: Bene a sapersi, non vorrei farti male, sono una forza della natura, mi devo trattenere a volte altrimenti le spezzo! ( ti capisco benissimo, sapessi quanto mi sto trattenendo io) va bene scrivi 333…, oh ci conto, non mi fare aspettare troppo altrimenti ne trovo un’altra, ci metto poco sai quante che mi vogliono? (Immagino visto l’investimento in ricaricard) Ah ma come ti chiami??
Io: Irina (grazie infinite Bepi!)
Lui: ma dai vedi che è destino? Io mi chiamo Ivan e mia madre si chiama Ornella! ( non fa una piega)
Io: grasie e ciau
Ora aspetto solo di divulgare l’amore che Ivan è disposto ad offrire, magari comunicandolo in qualche bel bagno dell’Autogrill…in fondo noi donne italiane non ci meritiamo un pezzo d’uomo così, lasciamolo pure alle altre….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...